Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di AGRIGENTO


Visita il capoluogo

I Comuni

LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani

:: Castrofilippo » La storia

Monumenti Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?


(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)






Castrofilippo è situato a 470 metri sul livello del mare e il suo territorio si estende per circa 18 Kmq.
La sua origine si fa risalire al tempo della dominazione araba. l saraceni avevano denominato questo piccolo centro (che allora era poco più di un casale) Al-Minzar. La sua posizione era molto felice. Dominava l'alta valle del torrente lacono, uno degli affluenti di destra del fiume Naro, ed era posto nella parte più elevata di uno sperone, in buona posizione strategica.
Cadde ben presto sotto il dominio della potente famiglia Montaperto. Sappiamo che ancora nel 1408 il casale, che in quel tempo aveva preso il nome di Libigini, era di proprietà di Pino Montaperto.
Nel 1415, venne, però venduto dal suo proprietario all'agrigentino Venuto da Brando. Un secolo dopo si trova sotto la signoria di Antonio di Ponte, che era venuto in possesso di gran parte del territorio.
Successivamente nel 1576, fu acquistato dal maestro del regio erario Stefano Morreale duca di Metinna e vicerè di Sicilia, il quale, con "licentia aedificandi", trasformò il piccolo casale in un villaggio e lo chiamò Castrum Philippi, per omaggiare il sovrano Filippo II di Spagna.
Quindi passò sotto il dominio degli altri signori e precisamente: Visconte Cicala (che ebbe da Filippo III il titolo di Duca di Castrofilippo), Maurizio, Domenico e Giuseppe Morreale, Domenico Morreale Valguarnera.
Il titolo venne successivamente ereditato dalla famiglia Bosco dei principi di Belvedere, e dopo, dalle famiglie Fatta il Destri e Fatta del Bosco.
Il comune divenne autonomo con l'abolizione dei diritti feudali.
Unica testimonianza storica ed artistica del piccolo centro di Castrofilippo è la bella Chiesa Madre. Il Santo patrono del paese è Sant'Antonio abate, che viene festeggiato la seconda domenica di maggio.
Oggi, Castrofilippo conta una popolazione di poco più di quatromila abitanti. L'attività economica principale è l'agricoltura e vanta la coltivazione biologica di uva, grano, cipolle, aglio e frutta prodotti che vengono esposti nell'annuale Fiera Agricola del mese di agosto. Fra i prodotti caseari è assai noto il locale pecorino che viene stagionato e conservato artigianalmente.

Segnala presso:



Visualizzazione ingrandita della mappa

COMUNI E LOCALITA' NELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO
AgrigentoAlessandria della RoccaAragonaBivona
BurgioCalamonaciCaltabellottaCamastra
CammarataCampobello di LicataCanicattiCasteltermini
CastrofilippoCattolica EracleaCiancianaComitini
FavaraGrotteJoppolo GiancaxioLampedusa e Linosa
LicataLucca SiculaMenfiMontallegro
MontevagoNaroPalma di MontechiaroPorto Empedocle
RacalmutoRaffadaliRavanusaRealmonte
RiberaSambuca di SiciliaSan Biagio PlataniSan Giovanni Gemini
Sant Angelo MuxaroSanta ElisabettaSanta Margherita di BeliceSanto Stefano Quisquina
SciaccaSiculianaVillafranca