Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di AGRIGENTO


Visita il capoluogo

I Comuni

LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani

:: Alessandria della Rocca » La storia

Monumenti Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?


(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)






E' molto arduo stabilire il luogo da cui nacque e si sviluppò Alessandria della Rocca, ma e' fuor di dubbio che i primi insediamenti umani, presenti nel territorio, hanno riferimenti ben precisi: le antiche necropoli sicane di Gruttiddri e Lurdicheddra.
E' un piccolo centro posto a 533 metri s.l.m. e dista 65 chilometri da Agrigento e trae la sua etimologia dal feudo Presti Alessandro da cui ebbe inizio la sua origine ed al quale, anticamente si era anche unito il nome specifico di "della Pietra", dall'antico castello baronale di "Pietra d'Amico", il cui barone dal 1542 e i suoi discendenti appartenenti tutti all'antica famiglia nobile dei Barresi-Napoli, furono fino al 1788 signori di Alessandria.
La sua fondazione,infatti, si deve al barone Blasco Carlo Barresi che, nel 1570, ottenuta lo jus populandi, fece costruire sul suo feudo le prime case dando al nuovo piccolo borgo il nome di Alessandria della Pietra. In seguito nel 1862, per decreto Regio, venne dato il nome attuale di Alessandria della Rocca, dal nome dell'antico proprietario Presti Alessandro e per il simulacro della Madonna trovato prodigiosamente nella zona detta "rocca ncravaccata".
Intorno al 1670, infatti, un fatto miracoloso fu all'origine, tra l'altro, del cambiamento del nome del paese. Una donna del popolo, cieca e assai povera, ebbe l'apparizione della Madonna, mentre era andata in campagna can la figliola a raccogliere qualche verdura. La Madre di Dio le disse di scavare sul luogo dove si trovava e proprio sullo stesso posto, fu rinvenuta una statua della Vergine che risaliva, probabilmente al VI secolo ed era di ottima fattura, oltre che di grande valore. Ancora oggi i fedeli del paese venerano quella statua e, per far memoria perenne dell'evento, mutarono il nome del paese in quella di Alessandria della Rocca poichè la statua venne trovata in contrada Rocca Incavalcata. Il miracoloso rinvenimento fu all'origine anche di un contenzioso tra il barone don Blasco Carlo Barresi, che rivendicava la proprietà della statua, essendo stata scoperta su un suo feudo, e la popolazione locale. Il barone aveva già portato la statua in un suo palazzo a Palermo, ma il popolo si sollevò e costrinse don Blasco a consegnare la statua della Vergine alla chiesa che pensò a far costruire un Santuario, da secoli divenuto meta di pellegrinaggio la Madonna della Rocca è la Patrona del paese.
Il primo assetto urbanistico ci viene testimoniato da un affresco che si trova in una delle stanze attigue alla chiesa del Convento dei Frati Minori, risalente al XVII secolo e raffigura Alessandria della Pietra situata tra Pizzo e Curma, in esso, infatti, si evidenziano oltre alle case le principali chiese e le due principali vie che dividono a croce l'abitato.
Anche ai nostri giorni questa divisione del paese in quattro parti è stata conservata ma l'aspetto originario con il passare del tempo ha cambiato volto.
La popolazione di Alessandria della Rocca vive di attività agricola: la coltivazione di mandorle, olive, grano, agrumi e pesche. Cospicuo è l' allevamento di bovini su numerose aree adibite a pascolo.
Il paese conta poco più di cinquemila abitanti.

Personalità

Segnala presso:



Visualizzazione ingrandita della mappa

COMUNI E LOCALITA' NELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO
AgrigentoAlessandria della RoccaAragonaBivona
BurgioCalamonaciCaltabellottaCamastra
CammarataCampobello di LicataCanicattiCasteltermini
CastrofilippoCattolica EracleaCiancianaComitini
FavaraGrotteJoppolo GiancaxioLampedusa e Linosa
LicataLucca SiculaMenfiMontallegro
MontevagoNaroPalma di MontechiaroPorto Empedocle
RacalmutoRaffadaliRavanusaRealmonte
RiberaSambuca di SiciliaSan Biagio PlataniSan Giovanni Gemini
Sant Angelo MuxaroSanta ElisabettaSanta Margherita di BeliceSanto Stefano Quisquina
SciaccaSiculianaVillafranca