Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni

LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani

:: Vicari » La storia

Monumenti Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?


(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)






Vicari dista 52 Km. da Palermo e sorge in una zona collinare interna, posta a 700 metri sopra il livello del mare.  Il suo nome risale ad origini greche e latine, infatti dal greco veniva anticamente chiamata BOIKOS, BICO, BICARA, mentre dal latino BICCARIS, O BICCARUM, il quale significato nella lingua italiana è BOARO O VACCARO.
Già nell’ VIII secolo a.c., il territorio di Vicari fu abitato da popolazioni indigene, le quali si erano insediate proprio sulla rupe, utilizzando le pendici della rocca come necropoli. I vari ritrovamenti di frammenti di vasellame greco , rinvenuti nei. pressi dell’attuale castello, testimoniano la dominazione greca avvenuta sempre nell’VIII secolo a.c., alla quale seguì quella romana con la costruzione del castello situato in una posizione di rilievo dal punto di vista strategico militare. Tale elemento, permise al piccolo paese, di acquisire una maggiore importanza, poiché il castello divenne rifugio e difesa per molti , ma nello stesso tempo anche oggetto di contese per coloro che ambivano alla conquista di tale territorio.
Durante l’invasione araba in Sicilia, anche il territorio di Vicari venne conquistato, ed è proprio grazie a questa dominazione a cui si deve la costruzione all'ingresso del paese della “CUBA”. Questa edicola con cupoletta araba, nel passato fungeva da cisterna dove affluiva una abbondante quantità di acqua.
Successivamente il territorio fu abitato da gruppi di Lombardi e verso il XIV secolo fu dominio della famiglia Chiaramonte che ricostruirono e ampliarono il Castello fortificato. 
In seguito il piccolo borgo appartenne alla famiglia Valguarnera sino al XV secolo quando fu acquisito dal signore Francesco del Bosco.


ECONOMIA

Vicari, piccolo centro agricolo, è rilevante per la coltivazione di grano, mandorle, uva ed olive. 
Nei mesi di febbraio e marzo si svolge la rinomata Sagra del Mandorlo in Fiore. 
La lavorazione artigianale è ben sviluppata ed annovera vari prodotti in legno.

Segnala presso:



Visualizzazione ingrandita della mappa

COMUNI E LOCALITA' NELLA PROVINCIA DI PALERMO
AliaAlimenaAliminusaAltavilla Milicia
AltofonteBagheriaBalestrateBaucina
Belmonte MezzagnoBisacquinoBlufiBolognetta
BompietroBorgettoCaccamoCaltavuturo
Campofelice di FitaliaCampofelice di RoccellaCampofioritoCamporeale
CapaciCariniCastelbuonoCasteldaccia
Castellana SiculaCastronovo di SiciliaCefalà DianaCefalù
Chiusa SclafaniCiminnaCinisiCollesano
Contessa EntellinaCorleoneFicarazziGangi
Geraci SiculoGiardinelloGiulianaGodrano
GratteriIsnelloIsola delle FemmineLascari
Lercara Friddi LocatiMarineoMezzojuso
MisilmeriMonrealeMontelepreMontemaggiore Belsito
Palazzo AdrianoPalermoPartinicoPetralia Soprana
Petralia SottanaPiana degli AlbanesiPolizzi GenerosaPollina
Prizzi RoccamenaRoccapalumbaSan Cipirello
San Giuseppe JatoSan Mauro CastelverdeSanta Cristina GelaSanta Flavia
SciaraScillatoSclafani BagniTermini Imerese
TerrasiniTorrettaTrabiaTrappeto
UsticaValledolmoVentimiglia di SiciliaVicari
VillabateVillafrati