Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni

LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani

:: Ventimiglia di Sicilia » La storia

Monumenti Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?


(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)






Ventimiglia di Sicilia dista 43 Km. da Palermo. Sorge in una zona collinare interna, posta a 540 metri sopra il livello del mare, ai piedi del Monte Cane.  Incastonato tra la vegetazione rigogliosa dei suoi olivi ultra secolari, il piccolo centro possiede un territorio meraviglioso di rilevante valore naturalistico ed ambientale, ricco di endemismi faunistici e vegetazionali. 
Ventimiglia nasce, ufficialmente, nel 1627, ma molto tempo prima si è certi della preesistenza di un insediamento notevolmente più antico, di rilevante valenza storica   archeologica, più a ridosso del Monte Cane, il cui nome era Calamigna dal latino Calamus che significa "canna".
Questa tesi si basa sul ritrovamento di numerosi reperti (sigilli, monete, monili e oggetti vari), in una contrada esistente ancora oggi chiamata “U Castiddazzu” (Il Castellaccio), e sulla presenza di insediamenti umani in questa zona, dove è possibile notare i resti di abitazioni e di un castello, che doveva avere dimensioni rispettabili di origine presumibilmente araba. Fra le interessanti monete e reperti, vi è un “Sigillo” bizantino con monogramma di un tal Teodosio probabile funzionario amministrativo.
Visto che Ventimiglia non è mai stato un luogo rinomato per la produzione delle canne e che gli arabi non cambiavano mai il nome del paese che conquistavano: si limitavano ad aggiungervi un prefisso. In questo caso “Cala”, in arabo “qal’ah” (= rocca fortificata), è lecito pensare ad un’altra ipotesi etimologica.
La seconda parte del nome, ossia “mignia” si pensa che si debba ai greci o ai romani. Il latino “moenia”, poi “menia”, quindi “minia” e infine “migna”, cioè mura fortificate che rafforza il significato di “Cala”, dunque l’esito diventa: “rocca circondata da mura fortificate”ed è aderente alla realtà del castello circondato da mura.
Tramontato lo sfruttamento capillare del suolo, specialmente nelle zone montane arroccate, in quelle che gli arabi erano riusciti a coltivare, grazie alle loro avanzate tecniche, le campagne militari volute da Federico II cancellarono definitivamente le ultime sacche di resistenza islamiche. A ciò va aggiunto che parte della popolazione assoggettata contribuì ad allargare i territori a tutto vantaggio dei feudatari e questo significò la migrazione delle popolazioni e la fine del “Castellaccio”  che venne distrutto ed abbandonato nel medioevo, a vantaggio di qualche altro sito sorto nelle immediate vicinanze in territorio più accessibile e fertile.
Dovettero trascorrere ben quattro secoli per ripopolare nuovamente la zona del “Castellaccio” e il luogo si chiamò “feudo Ventimiglia” in onore di Beatrice Ventimiglia moglie del conte Giovanni Carretto proprietario del feudo.
Questo borgo ebbe dapprima il nome di “Universitas Vigintimilia” (Universitas = comunità), infine si italianizzò in Ventimiglia e dopo l’Unità d’Italia, nel 1863 fu aggiunto l'appositivo "di Sicilia" per distinguerla dalla Ventimiglia ligure.
ECONOMIA

Il territorio circostante è popolato da ulivi secolari, mandorli e fichidindia che tinteggiano il paesaggio con colori tenui e forti, coronato dall’azzurro intenso del cielo che crea un insieme cromatico unico e suggestivo.
I principali prodotti agricoli del luogo sono olive, mandorle, cereali, foraggi, legumi ed ottimi fichidindia che vengono esposti annualmente nella Sagra del Ficodindia che si tiene in ottobre. Rilevante è l'allevamento bovino e suino. Di recente è stata avviata un'importante iniziativa turistica la "Settimana di agriturismo a Ventimiglia

Segnala presso:



Visualizzazione ingrandita della mappa

COMUNI E LOCALITA' NELLA PROVINCIA DI PALERMO
AliaAlimenaAliminusaAltavilla Milicia
AltofonteBagheriaBalestrateBaucina
Belmonte MezzagnoBisacquinoBlufiBolognetta
BompietroBorgettoCaccamoCaltavuturo
Campofelice di FitaliaCampofelice di RoccellaCampofioritoCamporeale
CapaciCariniCastelbuonoCasteldaccia
Castellana SiculaCastronovo di SiciliaCefalà DianaCefalù
Chiusa SclafaniCiminnaCinisiCollesano
Contessa EntellinaCorleoneFicarazziGangi
Geraci SiculoGiardinelloGiulianaGodrano
GratteriIsnelloIsola delle FemmineLascari
Lercara Friddi LocatiMarineoMezzojuso
MisilmeriMonrealeMontelepreMontemaggiore Belsito
Palazzo AdrianoPalermoPartinicoPetralia Soprana
Petralia SottanaPiana degli AlbanesiPolizzi GenerosaPollina
Prizzi RoccamenaRoccapalumbaSan Cipirello
San Giuseppe JatoSan Mauro CastelverdeSanta Cristina GelaSanta Flavia
SciaraScillatoSclafani BagniTermini Imerese
TerrasiniTorrettaTrabiaTrappeto
UsticaValledolmoVentimiglia di SiciliaVicari
VillabateVillafrati