Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di SIRACUSA


Visita il capoluogo

I Comuni

Untitled Document

I CAPOLUOGHI DELLE PROVINCE SICILIANE

Città di Agrigento Città di Caltanissetta Città di Catania Città di Enna Città di Messina Città di Palermo Città di Ragusa Città di Siracusa Città di Trapani

 

::siracusa»Periodo Bizantino » Storia

Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

 

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?


(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)


Miqwè (bagno di purificazione ebraico)

Miqwè (bagno di purificazione ebraico)

Siracusa fu conquistata insieme a tutta la Sicilia nel 535, dal generale bizantino Belisario, inviato a conquistare l'Italia, dall'imperatore bizantino, Giustiniano I. Quando Belisario prese la città, fu entusiasticamente applaudito dalla popolazione.
Nel 663 l'imperatore Costante II, poichè voleva porre la Sicilia al centro dei suoi domini, elesse Siracusa come propria sede e la città divenne capitale dell'impero dei Romani. Fu un momento fondamentale della storia di Sicilia, in cui Siracusa visse un suo periodo di splendore. Costante trovava una popolazione ellenizzata sin dai tempi del generale Belisario, in un sito di eccezionale rilevanza geografica per il controllo sul mar Mediterraneo e l'intervento militare nelle province vicine. Con Costante II la Sicilia approfondì le sue radici elleniche. Il 15 settembre 668 Costante II morì assassinato in un complotto organizzato dal membro di corte, Mecezio. Scoppiò la guerra civile, perché Mecezio si nominò imperatore bizantino, e il figlio di Costante II, Costantino IV, che era stato incoronato imperatore a Costantinopoli, preparò una spedizione contro di lui e nel 669 Mecezio fu sconfitto e la capitale trasferita nuovamente a Costantinopoli.