Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline
MONUMENTI DELLA CITTA'


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni

LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
:: Capaci » Monumenti e Luoghi di interesse

Storia Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

Le fondamenta dell'antica Chiesa Madre risalgono al 1573 e venne costruita accanto al castello. La nuova Chiesa Madre venne invece edificata a partire dalla prima metà del settecento, per volere di Don Ignazio Pilo, Conte di Capaci, e aperta al culto il 25 marzo 1741, presenta un prospetto barocco a cui si accede da una sontuosa scalinata a tenaglia, l'interno, a forma ottagonale, divisa nelle canoniche tre navate, è ricca di opere d'arte tra le quali spiccano: la volta affrescata da Giuseppe Trisca nel 1744, le cappelle del SS. Sacramento, della Madonna del Rosario e del Patrono S. Erasmo. Nella prima è collocato il Crocifisso ligneo opera di Frate Innocenzo da Petralia (sec. XVII). Nelle altre due cappelle si trovano delle grandi tele attribuite alla scuola del Trisca (sec. XVIII). Infine rivestono particolare attenzione alcune statue:l'Addolorata,in telacolla, rialente al 1500, ed esposta in chiesa solo durante il periodo della Quaresima, che risulta essere il manufatto artistico più antico del paese, quella lignea di S. Erasmo, di scuola gaginesca realizzata nel XVI secolo, un'altra, pure in legno, di S. Giuseppe opera del 1816 di Girolamo Bagnasco e quella della Madonna del Rosario che scomparsa dalla chiesa circa cinquantanni fa è stata recentemente ritrovata e riposta nella sua originaria collocazione.
Importante anche la Chiesa di San Rocco, edificata per interessamento dell'Arciprete Don Matteo Triolo nell'anno 1723, conserva al suo interno delle preziose statue lignee settecentesche e fantasiosi affreschi realizzati nel 1988 dal maestro Manlio Manvati.La Chiesa di Maria SS. Addolorata voluta dall'omonima Confraternita ed edificata sulle rovine dell'antica Chiesa Matrice venne aperta al culto il 15 ottobre 1768, custodisce le statue lignee settecentesche della titolare, attribuita a Rosario Bagnasco, e del Cristo morto.
Tra gli edifici religiosi merita una menzione speciale la Chiesetta della SS. Trinità, del 1730, in cui era conservato un affresco del secolo XVI raffigurante la Madonna delle Grazie, abbattuta per incuria e negligenza negli anni settanta del novecento.
Alla prima metà del 1800 risale il Santuario rupestre di S. Rosalia, sulla collina omonima, sorto nel luogo in cui sin dal secolo XVI i capacioti andavano in pellegrinaggio per venerare la Santuzza palermitana raffigurata in una bella statua lignea opera attribuita a un Bagnasco.
Sulle rovine del castello cinquecentesco, intorno alla metà del secolo XVIII venne edificato il Palazzo dei Conti Pilo, recentemente restauro e adibito a sede municipale.
Sul corso principale, di fronte alla Chiesa San Rocco, prospetta la Palazzina dei Sommariva, costruita nella prima metà del 1800 (oggi proprietà Longo).

Chiese:

Chiesa di S. Erasmo
Chiesa di S. Erasmo


La Chiesa Madre si erge sull'omonima piazza in pianta ottagonale ed in severo stile barocco.La sua progettazione non è legata ad un modello par...

                                                                  Pagine totali: 1   [ 1 ]