Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni

Untitled Document

ITINERARIO DEI CASTELLI NELLE PROVINCIE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani

 

::cattedrale»I mosaici » Storia

Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

 

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?


(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Buona parte della cattedrale è rivestita da mosaici di scuola bizantina a fondo oro, realizzati a cavallo tra il XII ed il XIII secolo da maestranze in parte locali e in parte veneziane, formatesi alla scuola bizantina. I mosaici che rivestono l'interno del Duomo presentano caratteristiche stilistiche e decorative nuove rispetto al passato nonostante le evidenti similitudini - sia a livello stilistico che iconografico - con le decorazioni musive della Cappella Palatina ma dai colori più smorzati.


Obiettivo di Guglielmo II fu infatti quello di realizzare un complesso artistico senza precedenti che potesse mostrare la magnificenza raggiunta dalla città durante il periodo della dominazione normanna.
I mosaici che adornano il Duomo rappresentano prevalentemente (almeno nelle pareti del capocroce e della navata centrale) le storie dell'Antico e del Nuovo Testamento, comprendendo svariati episodi biblici che vanno dai sette giorni della creazione alla fondazione della Chiesa di Cristo sulla terra per mezzo degli Apostoli.
A tali raffigurazioni si innestano poi altre decorazioni musive rappresentanti uno schieramento ieratico di angeli, santi e profeti.
La sequenza dei mosaici segue uno schema preciso in osservanza di un principio stabilito sotto il pontificato di Adriano I nel VII Concilio Ecumenico (787): l'arte è subordinata ed al servizio della religione e della liturgia ed il fedele può, proprio attraverso l'arte, apprendere degli insegnamenti cristiani.
Le singole scene sono ricche di particolari realistici: ad esempio i legacci che reggono le impalcature della torre di Babele, i coltelli presenti sulla tavola delle nozze di Cena (lato sinistro della crociera del transetto, in alto), le monete che rotolano dal tavolo rovesciato da Cristo quando scaccia i profanatori dal tempio (a metà circa della navata laterale sinistra) o l'incredibile varietà di pesci raffigurati sia nella creazione che impigliati nella rete dei pescatori nell'episodio della pesca miracolosa (braccio sinistro del transetto). Molti sono anche i simboli utilizzati, quali, ad esempio, la nuvola che avvolge il corpo di chi è addormentato (si veda l'apparizione dell'angelo a Giuseppe nella crociera del transetto sulla destra) o l'omino scuro presente in parecchie scene che rappresenta il diavolo, scacciato dal corpo degli indemoniati o dei malvagi. Particolare è l'immagine dell'anima di Abele raffigurata come un ornino rosso di sangue versato.
Seguendo l'asse longitudinale della navata principale della Chiesa, è possibile identificare le scene della Creazione che cominciano all'estremità orientale della parete destra con gli episodi legati al Paradiso terrestre per poi terminare con l'episodio della lotta di Giacobbe con l'angelo all'estremità orientale sinistra.

Creazione del Cielo e della Terra Creazione dei Pesci e degli Uccelli' Il Riposo del Creatore Creazione di Adamo
Adamo è introdotto nel Paradiso Terrestre Adamo ed Eva con l'Albero della Conoscenza del Bene e del Male Il Rimprovero dell'Eterno Sacrificio a Dio di Abele e Caino
Nel transetto è invece rappresentata la vita di Cristo: il corpo centrale è dedicato agli episodi della sua infanzia, mentre il braccio destro e quello sinistro sono rispettivamente dedicati alla sua vita pubblica e alla sua Passione con annessi gli eventi dell'Ascensione e della Pentecoste.
Caino uccide Abele
Guarigione dei Dieci Lebbrosi Gesù caccia i Mercanti dal Tempio Gesù e la Samaritana Guarigione dell'Idropico
Gesù guarisce il Lebbroso Guarigione del Paralitico Guarigione dei due Ciechi di Gerico Guarigione della Figlia del Capo della Sinagoga
Resurrezione del Figlio della Vedova Nain