Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di ENNA


Visita il capoluogo

I Comuni
Museo Diocesano
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Museo Diocesano a Piazza Armerina » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Museo Diocesano

Museo Diocesano


Il Museo diocesano è ospitato nel palazzo vescovile, un elegante palazzo manierista attribuito a Giandomenico Gagini, con cenni di barocco, ma molto sobrio, che risale alla prima metà del XVII secolo.Attualmente ospita una mostra permanente delle opere d’arte di provenienza ecclesiastica o a tema religioso ritrovate e restaurate e mostre temporanee di arte contemporanea nel mezzanino occidentale.La mostra permanente intitolata “Recuperi e restituzioni. Acquisizioni e restauri nella Diocesi di Piazza Armerina” offre ai visitatori alcune opere di grande pregio come la grande tela di Sant’Andrea apostolo della fine del XVI sec., l’Immacolata datata 1603 e la Deposizione della metà del XVII sec., tutte provenienti dal Gran priorato di Sant’Andrea. Sono anche esposte numerose opere lignee, crocifissi e statue, per lo più risalenti al XVII sec.Il Museo è dotato anche di un piccolo bookshop.Il palazzo venne costruito per ospitare i vescovi di Catania durante le loro visite in città e face parte della dote del Vescovo di Piazza al momento dell’istituzione della Diocesi nel 1817. In realtà solo il vescovo mons. Palermo lo abitò tra il 1887 e il 1896. Il palazzo rimase abbandonato per alcuni decenni, poi adibito a scuola dalla fine degli anni Trenta agli anni Cinquanta, per poi rimanere ancora una volta in stato di abbandono.Restaurato dal Vescovado alla fine degli anni Novanta per ospitare il Museo diocesano, è caratterizzato da una elegante corte dominata da un loggiato a tre archi.


Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva

Castello di Tavi ad Agira Torre di Federico a Enna Castello Aragonese di Piazza Armerina Castello di Sperlinga Castello Barresi a Pietraperzia Torre di Nissoria Castello Guzzetta a Leonforte Castello e Borgo di Barrafranca Castello Grande e Castello Piccolo a Nicosia Castello di Cerami Castello di Ruggero a Troina Castello di Valguarnera ad Assoro Castello di Corradino a Centuripe Castello di Gresti a Valguarnera Castello di Lombardia Castello di Gagliano Castelferrato Castello di Aidone






Lascia un commento