Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Donazioni Contatti Segnalazioni Mappa del sito Meteo Cartoline


Provincia di AGRIGENTO


Visita il capoluogo

I Comuni
Chiesa di S. Giuseppe
LE NOVE PROVINCE SICILIANE


::Chiesa di S. Giuseppe a Sciacca » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Chiesa di S. Giuseppe

Chiesa di S. Giuseppe




La chiesa di "S. Giuseppe" fu fondata intorno al 1500 dalla famiglia Calandrino e venne dedicata ai santi Giuliano Vescovo e Giuliano Martire.
Nel 1608, trovandosi in uno stato d'avanzata decadenza strutturale fu ricostruita per iniziativa di Giulio Boccone console dei falegnami.
Finiti i lavori di recupero fu riaperta ai fedeli, intitolata a S. Giuseppe. Intanto con il tempo divenne nuovamente inagibile, nel 1836 la chiesa fu nuovamente ricostruita, è completata nel 1856.
L'attuale facciata, che fu rifatta nel 1913, su progetto dell'ing. Vincenzo Scaturro, che mantenne, dall'antica chiesa il particolare portale, in tipico stile barocco.
L'interno è ad una navata, ed ha sette altari ai lati dove si possono notare bellissime opere di Tommaso Rossi e Gaspare Testone. Sull'altare maggiore si trova la statua lignea, di "S. Giuseppe" che fu fatta eseguita a Napoli nel 1858 su commissione di D. Giuseppe Tagliavia, marchese di S. Giacomo. All'interno della navata sul lato sistro nel primo altare troviamo, il dipinto su tela di "S. Giuliano e S. Ambrogio", a seguire nel secondo altare troviamo il dipinto con "I Re Maggi", questi dipinti non firmati, furono attribuiti a Tommaso Rossi. Sul lato destro della navata, nel primo altare troviamo il dipinto su tela che raffigura "Lo sposalizio di Maria", a seguire nel secondo altare troviamo il dipinto, che raffigura "La visitazione di S. Elisabetta" e nel terzo altare troviamo il dipinto che rappresenta "Il transito di S. Giuseppe", opere di Tommaso Rossi. Ai lati del presbiterio, troviamo altri due dipinti che raffigurano "L'Angelo che attera il demonio" sul lato destro, e "L'angelo custode con bambino", sulla sinistra. Anche questi dipinti furono attribuiti a Tommaso Rossi. Nella volta tra l'arco trionfale e il cantico, furono collocate altre due tele che raffigurano, la "Sacra Famiglia"e il "Trionfo di S. Giuseppe", opere dell'artista saccense, Luigi Schittone. Nel 1624 il saccense Giuseppe Salvagio, scolpi un'altra statua in legno di S. Giuseppe, che si trova collocata in una nicchia accanto all'organo. All' esterno, la facciata rifatta nel 1913 mantiene il portale di stile barocco dell' antica chiesa.



Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

Come ci si arriva

Castello di Naro






Lascia un commento