Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline
ITINERARI CONSIGLIATI'


Provincia di SIRACUSA


Visita il capoluogo

I Comuni

:: Noto » Itinerari consigliati

Storia Monumenti Eventi Cartoline Galleria Tour Brochure Commenti Link

Itinerario Corso Vittorio Emanuele :

1) PIAZZALE MARCONI - Salotto d'ingresso di Noto. Vi è la Statua dei Patrono della Citta' San Corrado Confalonieri ed un' interessante veduta panoramica del "Cozzo Marotta"
2) GIARDINI PUBBLICI - Segnalati negli itinerari dei giardini storici italiani per la folta vegetazione mediterranea, si apprezzano anche per le sculture marmoree, opere del netino Pirrone, dedicate ad illustri umanisti della città nuova ed antica;
3) CHIESA DEL PANTHEON ED EX CONVENTO CAPPUCCINI - Intitolato all'Ecce Homo, accoglie le salme di caduti in guerra, apprezzabile una statua lignea del sec. XVI proveniente da Noto Antica. Il convento settecentesco ospita la Cantina Sperimentale;
4) PORTA REALE 0 FERDINANDEA - Costruita nel 1838 in occasione della visita a Noto di Ferdinando II il Borbone;
5) CORSO VITTORIO EMANUELE - Straordinaria arteria culturale ed urbanistica della Città. Segna l'entrata al Centro Storico e consente di raggiungere le tre piazze centrali.
6) PIAZZA lMMACOLATA - Si impone per il grande effetto monumentale e coreografico grazie al lato orientale che raggruppa la Chiesa di San Francesco all' Immacolata e il Monastero del SS. Salvatore, culminante con la Torre del Belvedere e le finestre chiuse da gelosie e grate. Si segnala, dopo la Porta Reale sulla destra, un'abitazione in stile Liberty.
7) CHIESA SAN FRANCESCO ALL'IMMACOLATA ED EX CONVENTO - La Facciata è impreziosita da colonne di puro barocco. L'interno, a croce latina, propone una statua di legno dorata del Monachello e una lapide tombale del Bonasia, provenienti, entrambe, dallo stesso ordine della Città Antica. Arricchiscono gli altari laterali, dipinti dell'800 dei pittori Vizzini e Sozzi;
8) CHIESA Di SANTA CHIARA ED EX CONVENTO BENEDETTINE - Iniziata nel 1718 è opera del Gagliardi. L'interno, di linea barocca ed a pianto ovale, è circoscritto da colonne che sorreggono gli apostoli ed è decorato con pregevoli putti e stucchi, opera dei netino Basile Gli altari custodiscono una Madonna col bambino dei Gagini (sec. XVI), da Noto Antica, dipinto raffigurante l'Assunzione della Vergine ed una pala del pittore Lo Forte.
9) BASILICA, DEL SS. SALVATORE E MONASTERO - Il Monastero del SS. Salvatore: il più notevole edificio religioso settecentesco della Città. Il prospetto conta 13 finestre sormontate da fregi barocchi e chiuse da grate ricurve. L'omonima Basilica, dal prospetto sobrio e classico tardo settecentesco, conserva all'interno, un artistico organo di Donato del Piano (700), un'urna d'argento contenente le reliquie di San Restituto Martire, alcuni dipinti ottocenteschi attribuiti al pittore Valasco e, sulla volta, pregevoli affreschi del pittore netino Mazza.
10) PIAZZA MUNICIPIO (AREA MAIORIS ECCLESIAE)- Scenografia e monumentale, è una delle Piazze più belle d'Italia. Attorno ad essa, si prospettano edifici religiosi e civili di grande livello architettonico: la Cattedrale di San Nicolò, il Palazzo Ducezio, il Palazzo Landolina il Palazzo Vescovile, il Seminario, la Basilica dei SS. Salvatore. Si segnala, inoltre, nella stessa area, la Palazzina Orecchia, ex sede di tipografia, in stile liberty.
11) CHIESA Di SAN NICOLO' (CATTEDRALE) - Superbo capolavoro architettonico che si erge su monumentale scalinata. Il prospetto, intatto, dopo il crollo della cupola, avvenuto nel marzo del 1996, propone una felice fusione di elementi classici e barocchi, Interessante il portole in bronzo, opera del Pirrone. I lavori per la ricostruzione della Cupola, sono già stati definitivamente avviati e avranno una durata di circa cinque anni.
12) PALAZZO DUCEZIO - Sede dei Municipio, Opera dell'architetto Sinatra, il prospetto è caratterizzato da un susseguirsi di colonne. All'interno è l'elegante "Salone degli Specchi", la cui volta propone un affresco del Mazza, raffigurante il leggendario: Ducezio, Re dei Siculi.
13) PALAZZO LANDOLINA - Dei marchesi di Sant'Alfano: il prospetto è in elegante stile classico barocco. Fu dimora della più antica famiglia netina di origine normanna. L'interno conta alcuni saloni con pregevoli affreschi sulla volta.
14) CHIESA Di SANTA MARIA DELL'ARCO - Progettato dal Gagliardi, è stata la prima sede di Vescovado. Portale interessante. All'interno si ammirano affreschi del pittore netino Carasi e gli stucchi del Russo.
15) PALAZZO RAU DELLA FERLA - Risale al tardo Settecento, è caratterizzato da loggia a tre arcate. Preziosi ambienti in stile arredano gli interni.
16) PALAZZO NICOLACI - Del Principe di Villadorata. Mirabile esempio di architettura barocca siciliana, si ammirano i mensoloni antropomorfi e zoomorfi dei sei balconi, sorretti da inferriate ricurve. Degni di ammirazione sono i saloni verde, giallo e rosso, arricchiti con broccati e volte armoniosamente affrescate.
17) CHIESA DI MONTEVERGINI - Chiude con il fondale prospettico concavo la Via Nicolaci. L'interno, ad unica navata, custodisce un prezioso altare di marmi policromi e quattro artistiche tele attribuite al Carasi;
18) CHIESA Di SAN CARLO BORROMEO ED CONVENTO GESUITI - Presenta una facciata concava a tre ordini dorico, ionico, corinzio. L'interno, a croce latina, è ricco di marmi policromi, di tele ottocentesche, di statue e di un organo del Settecento. Sulla volta spiccano degli affreschi, attribuiti al Carasi;
19) LOGGIA DEL MERCATO - Sorge dietro Palazzo Nicolaci ed è particolarmente suggestiva.
20) PIAZZA XVI MAGGIO -Conclude l'itinerario sacro-monumentale del Corso principale. Nel contesto, di notevole importanza storico?monumentale, si allineano importanti monumenti: la Villetta Ercole, La Chiesa di San Domenico e il Teatro Comunale. Anche in questa Piazza, l'abitazione, al n. 15, ex sede del Cinema Benso, costituisce uno dei più rappresentativi esempi in stile Liberty.
21) FONTANA ERCOLE - Si erge all'interno dell'omonima Villetta ed è sormontato da un'artistica statua marmorea dedicata al mitologico eroe. Ai lati si ammirano le statue della poetessa Mariannina Coffa e dello statista Matteo Raeli, due personaggi di notevole spessore culturale dell'Ottocento netino.
22) CHIESA Di SAN DOMENICO ED EX CONVENTO DEI DOMENICANI - Capolavoro del Gagliardi, è la più compiuta realizzazione dell'architettura netina e siciliana. Il prospetto è convesso e sobrio in un ritmo di chiaroscuri. L'interno, impreziosito da marmi rossi e bianchi, custodisce un prezioso ciborio in legno dorato che racchiude una Vergine col Bambino.
23) TEATRO COMUNALE VITTORIO EMANUELE - Progettato dall'architetto Cassone, fu inaugurato nel 1870. Il prospetto, di stile neo classicheggiante, è sormontato da statue e decorazioni in stile Liberty. Il Teatro Comunale ha una vivacissima attivita' culturale;
24) CHIESA DEL CARMINE - Fu costruita nella prima meta' del Settecento su progetto del Gagliardi. Il frontale coevo è arricchito da fregi barocchi. L'interno, a croce greca, custodisce un ciborio ed una Madonna del Monachello, da Noto Antica.
25) CHIESA Di SANTA MARIA DELLA ROTONDA - Prospetto in semplice linea barocca. All'interno è un prezioso organo settecentesco. Il salone è affrescato dal pittore contemporaneo Quirino De leso.
26) CASA DEI PADRI CROCIFERI - Splendido portale barocco.

Itinerario Via Cavour :

Si raggiunge risalendo la via Bovio, dietro la Villetta Ercole. Parallela al Corso su di essa, si affacciano i palazzi nobiliari in stile tardo barocco;
1) PALAZZO DI LORENZO (MARCHESI Di CASTELLUCCIO) - Elegante prospetto tardo barocco.
2) PALAZZO ASTUTO - Prospetto tardo barocco con eleganti inferriate ricurve. Nell'ottocento era sede d museo, pinacoteca, numismatica.
3) PALAZZO TRIGONA (CANNICARAO) - Prospetto tordo barocco. Alcuni saloni sono affrescati con dipinti del pittore Mazza. E' sede della Sala Gagliardi.


Itinerario Noto Alta :

Si raggiunge risalendo la scalinata antistante a Palazzo Trigona e attraversando Via M. Coffa. Di notevole interesse monumentale: l'ex Convento S. Antonio di Padova, il Palazzo Impellizzeri, la Chiesa dì S. Agata con l'ex-convento e l'annessa Torre dell'Orologio e la Chiesa del SS. Crocifisso chiudono come un fondale l'aspetto scenografico per chi guarda dal sud.

1) PALAZZO IMPELLIZZERI - Imponente residenza nobiliare barocca. Il palazzo è tuttora sede dei baroni di S. Giacomo. Vi si trovano gli uffici dell'Archivio di Stato.
2) CHIESA Di S. AGATA, EX CONVENTO E TORRE DELL'OROLOGIO - La Chiesa è di elegante prospetto barocco; l'interno custodisce pregevoli dipinti del pittore Carasi; il Convento, fino ai primi degli anni '80 è stato sede dell'Ospedale Trigona.
3) BADIA DELLA SS. ANNUNZIATA - L'interno, a navata unica, custodisce un preziosissimo altare in legno intarsiato e vetro.
4) CHIESA S. MARIA DEL GESU' E CONVENTO - L'edificio religioso si erge su monumentale scalinata. La chiesa custodisce una Madonna del XVI secolo ed una campana datata 1466, provenienti da Noto Antica.
5) CHIESA SS. CROCIFISSO - E' l'edificio religioso più importante di Noto Alta. L'interno, a croce latina, custodisce importanti opere d'arte: la Madonna Bianca di Francesco Laurano (1471) da Noto Antica, la Cappella Landolina, le tele dei Carasi, le reliquie della Santa Spina, il Crocifisso del Gagliardi, i leoni di epoca romanica da Noto Antica ed un organo artigianale.

A Noto Alta, oltre allo stile barocco, si può apprezzare anche lo stile Liberty. Esso prevale maggiormente in alcune abitazioni che si trovano lungo le vie Sallicano, Umberto 91, GL Barbieri 72, Nicotera 16, Dott. Tamaglino, 8.


Quartieri Popolari:
Aqliastrello, Mannarazze, Macchina Ghiaccio, Carmine sono i quartieri popolari a sviluppo e caratterizzazione araba, ubicati nella frangia esterna del centro storico.

N.B. Le Chiese sono aperte tutti i giorni il mattino e il pomeriggio, con un intervallo tra le 12 e le 16 circa.