Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di TRAPANI


Visita il capoluogo

I Comuni

Untitled Document

ITINERARIO DEI CASTELLI NELLE PROVINCIE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani

 

::parco-archeologico-di-segesta»Cinta Muraria Superiore » Storia

Eventi Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

 

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?


(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)


Cinta Muraria Superiore

Cinta Muraria Superiore

Nella prima età imperiale la difesa della città viene affidata ad una nuova cinta muraria, costruita ad una quota più elevata rispetto a quella fino ad allora in uso. La nuova muraglia protegge i lati settentrionale ed occidentale, con due sole aperture alle estremità (Porta Teatro e Porta Bastione), nei punti di innesto con la cinta precedente. Sul suo percorso si dispongono nove torri di forma quadrata o leggermente trapezoidale. Una di queste, la torre 8, era una delle più grandi e più importanti del sistema difensivo ed è ancora oggi uno dei punti di maggiore interesse delle mura superiori.
La torre è fondata in parte sul crollo di una struttura preesistente, probabilmente una casa tardo ellenistica, databile tra il II e il I secolo a.C., ed è costruita con materiale proveniente da edifici precedenti distrutti. La parete orientale è conservata fino all'altezza del primo piano, che corrispondeva anche al livello del camminamento di ronda delle mura (circa 6 m sopra il piano della roccia). Nel restauro moderno si sono rialzati i muri crollati (con materiale proveniente perlopiù dal crollo stesso) fino all'altezza della parete orientale, lasciando un'apertura sul lato meridionale per far vedere le strutture preesistenti



Visualizzazione ingrandita della mappa

Parco Archeologico di Segesta

(una volta avviato Google Earth spuntare l'opzione Edifici 3D)