Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di MESSINA


Visita il capoluogo

I Comuni
Bosco di Malabotta
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Riserva Naturale Orientata Bosco di Malabotta a Roccella Valdemone » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Bosco di Malabotta

Bosco di Malabotta


Sul finire dei Monti Peloritani e l’inizio dei Monti Nebrodi, in provincia di Messina, si trova il Bosco di Malabotta tra i comuni di Montalbano Elicona, Roccella Valdemone, Malvagna, Francavilla di Sicilia, Tripi e Moio Alcantara. In questo bosco si possono trovare querce secolari, rettili botanici di grande valore e una significativa fauna. è uno dei pochi boschi “naturali” restati intatti e belli dell’intera isola siciliana e dal 25 luglio del 1997 ha trovato giusta tutela con l’istituzione della Riserva. Da un punto di vista prettamente geomorfologico la riserva si divide in due parte, una parte, quella centro settentrionale, di natura argillosa, l’altra, quella meridionale, è caratterizzate da rocce calcaree che formano dirupi come Pizzo Castelluzzo, Serra Catsagna, Pizzo Daniele e Pizzo Galera.
Un vero paradiso naturale all’interno del quale si possono ammirare diverse manifestazioni della natura e godere del suo aspetto incontaminato. La flora è caratterizzata da cerri, noccioli, faggi, querce e pini tra i quali si aggirano indisturbati volpi, cinghiali, donnole e martore. Il sottobosco è formato da biancospino, rosa selvatica e sparzio spinoso. La fauna aviaria vanta numerosi gheppi, falchi pellegrini, poiane, aquile reali e sparvieri. In questi meravigliosi posti silenzioso e lento scorre il piccolo ruscello Torrente Licopedi di Roccella.
Un’altra caratteristica non meno importante del Bosco di Malabotta è la vicinanza ad altri bellissimi e caratteristici posti come le Rocche dell’Argimusco, dalle quali si possono ammirare meravigliosi panorami che comprendono l’Etna, lo Stretto di Messina e le Isole Eolie, il Bosco Pittari e la Caserma Forestale Malabotta. Un’esperienza unica per chi ama ritrovarsi a stretto contatto della natura e vivere delle sue più belle manifestazioni, ruscelli che scorrono lenti, piccoli animali che fanno capolino, alberi mossi leggermente dalla brezza e tutto il profumo del paesaggio inviolato.

Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva

Castello di Milazzo Castello di Scaletta Zanclea Cittadella di Messina Castello di Montalbano Elicona






Lascia un commento