Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di ENNA


Visita il capoluogo

I Comuni
Museo archeologico- Enna
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Museo archeologico a Enna » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Museo archeologico- Enna

Museo archeologico- Enna


Il Museo archeologico di Enna ha sede nell'antico e pregevole Palazzo Varisano (per cui è anche detto Museo Varisano) che prospetta, con la sua facciata barocca, dinanzi al Duomo di Enna, in pieno centro storico.
Negli anni ’60, dopo la proposta di demolizione del palazzo e di sua trasformazione in edificio residenziale di quasi 30 ml di altezza, si concretizzava la conservazione museale del palazzo e si avanzò la proposta della creazione di un museo civico intitolato al canonico G. Alessi. Il palazzo Varisano venne acquistato dalla regione Siciliana nel 1967 ma si dovette attendere il 1981 perché si concretizzasse il primo progetto di restauro e riuso, il cui incarico venne affidato a F. Minissi dopo una primitiva proposta redatta dall’Ufficio tecnico del Comune di Enna; nell’aprile del 1984 il museo venne inaugurato a lavori ancora in corso che terminarono nel 1986 per una spesa complessiva di oltre un miliardo e mezzo. La struttura espositiva è basata sul concetto del minimo ingombro per cui i contenitori trasparenti degli oggetti risultano sospesi da terra e notevolmente distanti dalle volte, al fine di consentire la libera lettura degli spazi architettonici...” Caratteristica fondamentale del Museo, che si articola in cinque sale espositive e numerose decine di vetrine, è quella di presentare reperti di rara bellezza e di grande valore e testimonianze delle forme di vita documentate nel territorio della provincia di Enna, in particolare al momento della ellenizzazione (VI sec. a.C.) provenienti da necropoli e siti vari, tra cui quelli di Cozzo Matrice (Pergusa), Necropoli Realmense (Calascibetta), Capodarso, Cerami, Pietraperzia ed altri.

Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva



Visualizzazione ingrandita della mappa






Lascia un commento