Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni
Castello di Vicari
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Castello di Vicari a Vicari » Storia

Opere d'Arte Eventi Video Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Castello di Vicari

Castello di Vicari


Uno degli elementi architettonici più rilevanti ed emergenti di Vicari è rappresentato dal Castello, il quale sorgendo su una rocca a mt 700 di altezza, sulla parte più alta del monte Sant'Angelo, sovrasta l'intero abitato Vicarese. Alcune fonti storiche, affermano che tale costruzione, sia stata eretta durante il periodo romano; mentre la sua ristrutturazione risale agli anni 1390 per volere di Manfredi di Chiaramonte. Attualmente le parti del castello maggiormente visibili sono: I resti delle mura merlate; La torre del mulino e della "porta fausa" I resti delle cisterne, riportati alla luce dagli ultimi scavi archeologici. Di certo però possiamo affermare che tale costruzione venne usata prevalentemente come vera e propria fortezza. Infatti nel 1077 il conte Ruggero la utilizzò come base per sferrare gli attacchi al castello di Castronovo. Nel 1278, inoltre il castello di Vicari venne annoverato tra le fortezze regie di Sicilia. Gli episodi più importanti comunque risalgono ai tempi della battaglia dei Vespri, quando nel 1282 vi si rifugiò il ministro di Carlo D'Angiò, Giovanni di S. Remigio. In origine, forse durante il periodo paleocristiano, o al più tardi in epoca bizantina, si suppose che il castello avesse avuto all'ingresso un VESTIBOLO, trasformato in seguito nella chiesa di S.Maria del Boikos, ed era cinto ad occidente da mura merlate, di cui ancora oggi troviamo dei resti. Al suo interno posiamo ancora oggi ammirare la presenza di due torri, una detta del MULINO, che presenta sui quattro lati delle finestre ogivali e una aperta verso l'interno del castello contenente la famosa PORTA FAUSA o BUMMARA, (nomenclatura che attesta l'antica presenza dei musulmani nei territori vicaresi).

- Ubicazione:Monte S. Angelo
- Proprietà:Comune di Vicari
- Condizioni:ruderi consolidati
- Visite: Visitabile gratuitamente.


Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva



Visualizzazione ingrandita della mappa

TOUR VIRTUALE INTERNI






Lascia un commento