Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di MESSINA


Visita il capoluogo

I Comuni
Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari a Taormina » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari

Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari


Il museo è sito in Piazza Vittorio Emanuele III, presso il Palazzo Corvaja che sorse sull'antico foro romano, la piazza dell'antica Tauromenion. Il nucleo originario del Palazzo era una torre realizzata dagli arabi tra il 902 e il 1079. La torre aveva forma cubica, proprio come la Kaba della Mecca, che secondo Maometto fu il primo tempio innalzato a Dio da Abramo. A Palazzo Corvaja si riunì il Parlamento siciliano nell'anno 1411. Le assemblee furono presiedute dalla regina spagnola Bianca di Navarra, che in quel periodo governava la Sicilia e che scelse il Palazzo come residenza estiva. Il nome attuale del Palazzo si riferisce alla nobile famiglia dei Corvaja, che vi abitò dal 1538 al 1945. Dopo molte trasformazioni, nel 1946 il Palazzo fu restaurato dall'architetto Armando Dillon.
Il Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari di Taormina è una struttura permanente che espone reperti della cultura figurativa e dell'artigianato artistico dei Siciliani tra il XVI e il XX secolo. Scopo fondamentale del Museo è di recuperare e rendere fruibile al pubblico pezzi d'artigianato artistico ed oggetti d'uso, come sculture lignee devozionali, presepi, ceramiche antropomorfe, elaborati pezzi di carretto siciliano, cartelloni dell'opera dei pupi, che costituiscono una testimonianza preziosissima della vita e della cultura popolare siciliana. Oltre un secolo fa, Giuseppe Pitrè, nel proporre ai visitatori dell'Esposizione Nazionale di Palermo (1891-1892) il Padiglione per la Mostra Etnografica Siciliana, denunciava il rischio che la memoria storica della Sicilia, stratificatasi nel corso di tanti secoli, venisse cancellata. L'allarme di Pitrè era giustificato, perché nel corso del secolo attuale c'è stata una dispersione della grande produzione di oggetti d'arte siciliani. Solo in ritardo sono sorti piccoli musei etnoantropologici, grazie ad iniziative locali, non sempre confortate da criteri scientifici. Alle carenze pubbliche, però, ha in parte sopperito il collezionismo privato, che ha salvato fondamentali testimonianze di una ricchissima cultura materiale. Queste raccolte costituiscono oggi dei veri giacimenti culturali.
Il Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari di Taormina è il risultato raggiunto grazie ad un raro caso di sinergia di componenti pubbliche e private. Oggi è finalmente possibile visitare un museo che valorizza la storia culturale ed artistica siciliana, perché i materiali esposti sono opere capaci di suscitare l'emozione che si prova nell'osservare la passione e la creatività di artigiani d'arte, che riassumono aspetti peculiari ed originali della ricchissima cultura popolare siciliana. Il Museo si articola in tre ambienti: vestibolo con gerenza ed accoglienza, la grande sala del Quattrocento e la sala del Trecento.

Orario visie:
da martedì a domenica ore 9.00 - 13.00 e 16.00 - 20.00
Chiuso il lunedì
Infoline: tel. 0942.610274
Ufficio turistico: tel. +39-0942.23243 - 0942.23244

Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva



Visualizzazione ingrandita della mappa

TOUR VIRTUALE INTERNI






Lascia un commento