Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di CALTANISSETTA


Visita il capoluogo

I Comuni
Il Calvario di San Cataldo
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Il Calvario di San Cataldo a San Cataldo » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Il Calvario di San Cataldo

Il Calvario di San Cataldo




Sorge nella zona alta della Città. Fu edificato nel 1854 e di recente è stato sottoposto a un restauro conservativo ed è stato restituito allo splendore ed a tutta la popolazione.
Oggi il Calvario, si presenta con una chiesetta centrale e 14 cappelle disposte a semicerchio nelle quali vengono conservate delle opere in ceramica a basso rilievo, che raffigurano i tradizionali momenti della Via Crucis e della Via Lucis. Il Calvario grazie alla sua imponente e scenografica scalinata, è il luogo in cui il Venerdì Santo si celebra la « Scinnenza » durante la quale, viene rappresentata con personaggi dal vivo, risalente a oltre 100 anni fa, la crocifissione e la morte di Gesù. Dotato di una grandissima scalinata, vi si tengono manifestazioni di ogni genere: festival, sfilate ed esibizioni teatrali e altro ancora.Nel 2007 sono iniziati i lavori di restauro ad opera della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Caltanissetta, terminati nel 2010 con l'installazione di 18 bassorilievi in ceramica delle dimensioni di metri 1,60 per 2, dei quali 14 istoriati con i tradizionali episodi della Via Crucis e Via Lucis. I bassorilievi sono stati realizzati da 18 scuole ceramiste Italiane, facenti parte dell'Associazione Italiana Città della Ceramica, che ha sede nella città romagnola di Faenza e con la quale l'Amministrazione comunale di San Cataldo ha sottoscritto un protocollo d'intesa. Al progetto hanno partecipato anche gli studenti dei due Istituti d'Arte di San Cataldo: lo statale Filipo Juvara e il regionale Rosario Livatino .





Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

Come ci si arriva



Visualizzazione ingrandita della mappa






Lascia un commento