Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni
Chiesa della Madonna della Luce
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Chiesa della Madonna della Luce a Roccapalumba » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Chiesa della Madonna della Luce

Chiesa della Madonna della Luce


Situato ai piedi della maestosa rocca, è da sempre fondamentale punto di riferimento per i roccapalumbesi e per i forestieri. E' stato prima casa, poi lavoro, oggi monumento che testimonia le origini.
La chiesa, che la leggenda vuole sia stata costruita in quel luogo in seguito al ritrovamento dell'immagine della Vergine col Bambino, è stata invece edificata per ostruire un passo poco sicuro per i viandanti lungo una delle malagevoli trazzere che attraversavano il territorio. Forse fu la prima chiesa e infatti la notizia dell'esistenza di un casale nel feudo Palumba con una chiesa o cappella è riportata nella "Prammatica" del Vicerè di Sicilia Marcantonio Colonna dell'anno 1583. Di essa rimangono ancora i ruderi dell'abside con le due nicchie, alcune maioliche del pavimento e la botola che conduceva alla cripta.
Questo antro naturale, per la presenza massiccia di colombe ha spinto altri ad ipotizzare la presenza del culto di Demetra a cui questi volatili erano consacrati. Fino al 1889, quando fu aperto il nuovo cimitero, il santuario fu anche luogo di sepoltura.
Una nuova chiesa venne edificata a poca distanza a partire dagli anni '30 del '900 più ampia e luminosa. Il tempio ad unica navata conserva nella nicchia dell'altare maggiore il seicentesco simulacro della Madonna della Luce che è stato oggetto, nel corso dei secoli di arbitrari e discutibili opere di restauro. Dell'antico quadro rimangono notizie fino ai primi del '700 quando nel periodo estivo, veniva portato nelle campagne per la raccolta del grano la cui vendita era destinata al sostegno delle spese per la festività.
Il santuario è meta di pellegrinaggi, soprattutto il giorno della festa, il 23 Agosto, quando i fedeli si radunano nello spazio antistante il santuario dal quale si può altresì godere di una suggestiva veduta della vallata.

Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva



Visualizzazione ingrandita della mappa

TOUR VIRTUALE INTERNI






Lascia un commento