Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni
Chiesa della Madonna del Rosario-Castronovo
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Chiesa della Madonna del Rosario a Castronovo di Sicilia » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Chiesa della Madonna del Rosario-Castronovo

Chiesa della Madonna del Rosario-Castronovo


La chiesa fu costruita nel 1621, ma già nel 1770 il Rev. Don Giuseppe Alondres la fece restaurare dallo stuccatore Castronovese Antonio Messina, allievo del Serpotta. Nel 1950 la Chiesa ha subito una trasformazione strutturale: al fine di consentire una maggiore viabilità viaria è stata tagliata in due parti, una delle quali venne demolita per fare posto all’attuale corso Umberto I. L’edificio (mt. 12,45 di lunghezza X 8,20 di larghezza e 12,60 di altezza), presenta particolari interessi storici e artistici, è a navata unica con abside retto, la volta è in parte a copertura lignea e in parte a crociera, le decorazioni interne sono tutte a stucco bianco. All’esterno la chiesa è priva della facciata originale; il portale, proviene dalla demolizione della chiesa di S. Sebastiano. Anche se piccola e mutila, al suo interno conserva pregevoli opere d’arte. Oltre agli stucchi di Antonio Messina, nell’abside ospita un settecentesco dipinto a olio su tela raffigurante la Madonna del Rosario, opera di Vito d’Anna (1720-1769). Da poco custodisce l’affresco trecentesco del catino absidale, raffigurante il Giudice Giusto XIV sec., staccato dalla chiesa omonima sul colle S. Vitale. Ma certamente l’opera più pregevole è la “vara” di S. Giorgio, ex protettore di Castronovo, gruppo ligneo policromo che costituisce l'opus magnum di Marco e Silvio Lo Cascio da Chiusa Sclafani risalente al 1588, che viene portata in processione (assieme ad altre statue di Santi) il 3 maggio per la festa del SS. Crocifisso.La vara fu eseguita per la Chiesa di San Giorgio dei Greci, ma in seguito al suo crollo venne trasferita prima nella Chiesa di San Giacomo e poi successivamente nella Chiesa della Madonna del Rosario. Sono inoltre degni di interesse il Crocifisso ligneo (XVIII sec.) d’autore ignoto ed un’urna del Cristo morto, realizzata nel 1949 dal castronovese Vito Butera. è aperta al culto e vi si celebra la messa la messa mattutina feriale.

Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva

Castello di Trabia Castello di S.Nicola l'Arena






Lascia un commento