Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di ENNA


Visita il capoluogo

I Comuni
Chiesa del Purgatorio
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Chiesa del Purgatorio a Regalbuto » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Chiesa del Purgatorio

Chiesa del Purgatorio

Via Vittorio Emanuele, 30

Era una chiesa sacramentale eretta nel Seicento accanto alla Matrice; di proprietà della più prestigiosa associazione laicale di Regalbuto, la Congregazione delle Anime Sante del Purgatorio, è stata il centro del culto dei defunti e, sino all'unità d'Italia, di varie opere assistenziali. In seguito alla donazione del 1653 del sac. D. Vito Pomillitto, che qui si fece seppellire, la cappella e i locali attigui ad essa pertinenti furono ristrutturati e restaurati negli anni a cavallo del XVII e del XVIII secolo.
L'intera fabbrica è costituita da numerosi ambienti adibiti alle diverse funzioni della confraternita. La cappella è rivestita con stucchi ed ha un imponente baldacchino anch'esso di stucco, addossato all'abside dell'altare maggiore, sotto il quale si trova la tomba del suo benefattore. Lungo i lati maggiori della vasta sala rettangolare, si sviluppano i quattro altari laterali rivestiti, come l'altare di centro, da paliotti in tela dipinta. La chiesa non ha opere di particolare pregio, tranne un sottoquadro d'altare che rappresenta la Vergine ed un maestoso, ottocentesco, pulpito confessionale in legno intagliato. Accanto alla cappella troviamo la grande sala rettangolare dell'oratorio dei confrati che fa da tramite fra questa e la sagrestia della chiesa Madre. L'oratorio, costruito nel Settecento, era coperto da una volta a botte ed era impreziosito da stucchi analoghi a quelli della cappella di S. Vito in S. Basilio. Al di sotto di esso e precisamente nei pressi della porta che lo collega agli uffici parrocchiali di S. Basilio, si trova l'ossario dei defunti meno abbienti, mentre nel passetto, oggi murato, che lo collegava alla cappella del Purgatorio si trovava una larga botola che scendeva nella cripta dove sono collocate le sepolture di alcune delle famiglie più ragguardevoli di Regalbuto. Fissati al muro dentro delle nicchie lungo le pareti, sono posti gli scheletri che, sino agli inizi del nostro secolo, i parenti ogni anno ricoprivano con vesti di pregio durante l'ottavario dei Morti. Dimora di monumenti funebri, di bare con pareti di vetro che permettevano la visione dei defimti, ai quali veniva applicata una maschera funeraria in cera, la cripta è stata spesso violata da vandali e ladri che speravano di trovarvi chissà quali tesori.

Fonte: www.comune.regalbuto.en.it


Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva



Visualizzazione ingrandita della mappa

TOUR VIRTUALE INTERNI






Lascia un commento