Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni
Chiesa del Calvario
LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
::Chiesa del Calvario a Alimena » Storia

Eventi Cartoline Galleria Commenti Link

Ove son or le meraviglie tue
O regno di Sicilia? Ove son quelle
Chiare memorie, onde potevi altrui
Mostrar per segni le grandezze antiche?

(Dal Fazello - Storia di Sicilia,
deca I,lib. VI,cap.I)



Chiesa del Calvario

Chiesa del Calvario


L'ottocentesca Chiesa del Calvario sorge su una collinetta, un tempo fuori il paese, alla quale si accede tramite una scalinata di 33 gradini in ricordo degli anni di Cristo.
Un cancelletto, sito nel fianco sinistro della chiesetta, apre lo spazio che rappresenta simbolicamente il Monte Golgota, in cui si trova una severa croce di legno. E' caratteristica per la sua posizione sul fianco d'un dolce pendio alle porte del paese con la lunga scalinata acciottolata e fiancheggiata da alti alberi, ora purtroppo interrotta dalla strada nazionale. Chiamata Eremo del Calvario, è ad una sola navata molto semplice e disadorna. Custodisce un'urna molto bella, dentro cui giace una statua di Cristo morto, tanto espressiva. Nei due altari laterali sono esposte le statue in legno della Madonna Addolorata e di S. M. Maddalena. Tutt'oggi è utilizzata come scenario per la rappresentazione della passione di Cristo e la mattina del Venerdì Santo è possibile visitare il sepolcro allestito dentro la Chiesa, e nel pomeriggio dopo aver recitato i 33 credi, uno per ogni gradino, alle ore 15 dello stesso giorno il Cristo viene posto in croce in adorazione.

Scheda Compilata da Virtualsicily Staff © Scheda Compilata da Virtualsicily Staff ©

 Ascolta il testo

Come ci si arriva



Visualizzazione ingrandita della mappa






Lascia un commento