Home Page Chi siamo Cosa offriamo Finalità Partecipa Segnalazioni Contatti Mappa del sito Mappe satellitari Meteo Cartoline
EVENTI NELLA CITTA'


Provincia di PALERMO


Visita il capoluogo

I Comuni

LE NOVE PROVINCE SICILIANE

Provincia di Agrigento Provincia di Caltanissetta Provincia di Catania Provincia di Enna Provincia di Messina Provincia di Palermo Provincia di Ragusa Provincia di Siracusa Provincia di Trapani
:: Castelbuono » Gli Eventi

Storia Monumenti Cartoline Galleria Brochure Commenti Link

La festa di Sant'Anna
La festa di Sant'Anna, patrona della città, si svolge nei giorni che vanno dal 17 al 27 luglio anche se i giorni più intensi di eventi sono il 25,il 26 e il 27. l'antichissima devozione Castelbuonese alla Santa ha in questi giorni la sua massima espressione. già dal 17 con l'inizio del novenario (nuvena), durante il quale ogni sera (eccetto il 25) si snoda per le vie del paese una processione recante una statua della Santa. questa processione della novena ha la caratteristica di essere affollata di bambini con le caratteristiche luminarie detti "coppi". giorno 25 la devozione alla Santa è espressa dalle copiose lacrime dei castelbuonesi commossi, che recatisi in cappella assistono all'apertura della pesante grata e del portoncino che custodiscono l'urna Reliquiaria. l'apertura è preceduta da un corteo storico in cui con una complessa simbologia avviene la consegna delle chiavi che aprono la grata al popolo.L'ultimo giorno ha luogo la solenne processione della Reliquia a cui partecipano le venti Confraternite castelbuonesi,e a cui prendono parte anche l'Urna contenente le Reliquie di San Guglielmo e il grande gruppo scultoreo della Madonna del Rosario. Al termine della processione molto particolare ed emozionante è la benedizione del paese e della cittadinanza, affollata in piazza, impartita facendo affacciare la Sacra Reliquia dal balcone dell'ultimo piano del Castello.Legato alla festa patronale è il “Giro podistico internazionale di Castelbuono” (prima edizione 1912).

Carnevale
Durante il Carnevale, si hanno sfilate con carri e maschere. Ma il Carnevale castelbuonese ha la sua nota princilpale nella satira locale che si presuppone tramite rappresentazioni teatrali molto curate di far ridere il pubblico ricordando eventi particolari successi durante l'anno o prendendo di mira i personaggi più in vista. lo scopo principale e sì fare ridere ma cercando sempre di non offendere. Alla stesura dei complessi copioni lavorano sempre più gruppi che con diligenzano...notano e annotano. a Castelbuono è uso comune, durante il periodo di Carnevale, riunirsi in sale dove ballare e divertirsi insieme. per Castelbuono non vale il detto secondo cui l'Epifania porta via le feste infatti è la data in cui si inizia a ballare per finire il sabato dopo Carnevale.

Corpus Domini
Per il Corpus Domini si snoda per le vie cittadine una solenne processione che vede interessate tutte le confraternite e le associazioni. per la strada in cui passerà il Santissimo è uso spargere petali di fiori e carte colorate (cart rizz) formando a volte anche disegni semplificati.

Festa di San Giovanni
Durante la festa di San Giovanni, ha luogo per le vie del paese la tradizionale bollitura nelle “quarare” (fave e patate), che vengono offerte ai passanti. la festa ha origini antichissime ed è la festa con durante la quale si dovrebbe stringere il comparatico.

Festival musicale di Ypsigrock
Nella seconda settimana di agosto ha luogo il festival musicale di Ypsigrock dedicato ad artisti emergenti e anche a quelli già affermati.

Festa di S. Lucia
la prima domenica di settembre ha luogo la festa di Santa Lucia di campagna durante la quale è uso distribuire la cuccia preparata pazientemente con una procedura di alcuni giorni. prende il nome di Santa Lucia di campagna perchè celebrata in una chiesetta campestre poco distante dall'abitato, dove si conserva il quadro miracoloso della Santa.

Festa del Crocifisso
il 14 e 15 settembre ha luogo la festa del Crocifisso. particolare la solenne processione con il bellissimo Crocifisso ligneo della chiesa di Sant'Antonino martire.

Venerdì Santo
suggestiva ed emozionante è la processione del Venerdì Santo chiamata anticamente Circata perchè fa rivivere la ricercache compie l'Addolorata del Figlio morto.

Tra le feste si ricordano San Francesco e Santa Chiara oltre la solennità di Sant'Elisabetta d'Ungheria durante la quale è distribuito il tradizonale pane benedetto